UNA GIORNATA ALL’INSEGNA DEL BENESSERE E DELL’AMICIZIA

Il lato forse più bello ed affascinante dell’erboristeria è quello che riguarda il riconoscimento delle piante officinali, soprattutto perché questo impegno richiede deliziose passeggiate da effettuarsi possibilmente con piacevoli compagnie.erboristeria 30 9 2017
Questo è proprio quello che abbiamo fatto lo scorso sabato 30 settembre quando, con gli amici dei corsi di erboristeria di Chianciano Terme e Pistoia, abbiamo trascorso una giornata dedicata al benessere psicofisico dell’uomo e della donna, incentrata sul vino inteso come medicina, e sui vini medicati. Lo stage è iniziato in una bella giornata di sole camminando tra i terreni e le piante che ci donano il nettare di Bacco, accompagnati tra i vigneti dall’esperta guida del nostro amico Roberto del Buono che ci ha spiegato come nasce la passione per la viticultura e i segreti della produzione di un vino genuino

Manuel Zolli
Manuel Zolli

ed eccellente. Non sono mancati i momenti per incontrare altre piante officinali quali la Piantaggine, la Centinodia o il maestoso Rovere, ma anche piccole meraviglie della Natura, come le galle utili nelle cicatrizzazioni ed il Romice, la cui radice è fondamentale per la preparazione di un eccellente vino antianemico.

Stefania Fineschi
Stefania Fineschi


Siamo infine giunti alla cantina, in cui viene accolta l’uva per le operazioni di trasformazione dal sapore quasi alchemico. È stata anche una giornata dedicata agli incontri ed al ritrovarsi tra amici intorno ad una buona tavola in casa del Signor Vino, la cantina, tra botti e barrique. Il nettare degli Dei è stato insomma il protagonista della giornata con i suoi aspetti medicamentosi, ma non solo.
Ci siamo infatti divertiti a preparare alcuni vini medicinali tradizionali, le cui ricette sono riportate nei preziosi testi di Tommaso Palamidessi che riguardano l’Erboristeria, con una breve panoramica sulla storia di queste formulazioni, di cosa si intende per tali e le regole base di preparazione, senza dimenticarci di dare uno sguardo d’insieme alle proprietà terapeutiche dell’uva e alle differenze tra le varie tipologie di vini che l’antica arte medica indicava, sempre con un occhio puntato sulle più recenti scoperte e riscoperte scientifiche.
Un grazie a tutti gli amici carissimi che ci hanno accompagnato in questa splendida giornata. Concludiamo con una galleria di foto gentilmente concesse da Sophie Narr.

 

 

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...