GLI ANGELI ESISTONO? di Alessandro Polletti

arcangelo-gabriele

Si sente molto parlare degli angeli, gli “aiutatori invisibili” che accompagnano la vita dell’uomo e intervengono in suo aiuto. In vari testi, a proposito della loro natura, leggiamo che si tratta di spiriti buoni nel caso del mutuo soccorso all’umanità, sempre pronti a consigliare e proteggere; ma troviamo anche descritti angeli malvagi, ribelli alla divinità e ostili agli uomini e alle donne, che istigano tendenze anti-spirituali o sollecitano tutte le cattiverie insite nella natura umana. gli angeli esistono 3

Come conciliare queste contraddizioni?

La memoria dei Santi Angeli, oggi espressamente citati nel “Martirologio Romano” della Chiesa Cattolica come Angeli Custodi, si celebra dal 1670 il giorno 2 ottobre, data fissata da Papa Clemente X. La Chiesa Ortodossa invece li celebra l’11 gennaio.

Ma chi sono gli angeli e che rapporto hanno nella storia del genere umano?

esistono gli angeliL’esistenza degli angeli è prima di tutto un dogma di fede, definito più volte dalla Chiesa (Simbolo Niceno, Simbolo Costantinopolitano, IV Concilio Lateranense 1215, Concilio Vaticano 1869-1870). Tutto ciò che riguarda gli angeli ha costituito una scienza, l’ angelologia, e tutti i Padri della Chiesa e Teologi hanno argomentato, espresso ed elaborato varie interpretazioni e concetti sulla loro esistenza, sulla creazione degli angeli, la spiritualità, intelligenza, volontà, compiti, elevazione e caduta.  gli angeli esistono 7Arcangelo-Michele-BB

Specifici episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento indicano la presenza degli angeli: Giacobbe che lotta con l’angelo (Genesi 32:25-29); il sogno sempre di Giacobbe di una scala percorsa dagli angeli (Genesi 28:12); i tre angeli ospiti di Abramo (Genesi 18); l’intervento dell’angelo che ferma la mano di Abramo mentre sta per uccidere sacrificando il figlio Isacco; l’angelo che porta il cibo al profeta Elia nel deserto; l’annuncio ai pastori della nascita di Cristo; l’angelo che compare in sogno a Giuseppe suggerendogli di fuggire con Maria e il Bambino; gli angeli che adorano e servono Gesù dopo le tentazioni nel deserto; l’angelo che annunciò alla Maddalena e alle pie donne l’avvenuta resurrezione del Cristo; la liberazione miracolosa di san Pietro dal carcere e dalle catene a Roma; per arrivare alla cosmica e celeste simbologia angelica dell’Apocalisse di san Giovanni. gli angeli esistono

La figura dell’angelo come simbolo delle gerarchie celesti in genere appare fin dai primi tempi del cristianesimo, collocandosi in prosecuzione della tradizione ebraica e come trasformazione dei tipi precristiani delle Vittorie e dei Geni alati, che avevano anche la funzione mediatrice tra le supreme divinità e il mondo terrestre. angelo-custode

Attraverso l’insegnamento del “De celesti hierarchia” dello pseudo Dionigi l’Areopagita, troviamo che sono distribuiti in tre gerarchie, ognuna delle quali si divide in tre cori.

La prima gerarchia comprende Serafini, Cherubini e Troni; la seconda Dominazioni, Virtù e Potestà; la terza Principati, Arcangeli e Angeli. I cori si distinguono fra loro per mansioni e altri segni identificativi. Sempre secondo lo pseudo Dionigi Areopagita, i più vicini a Dio sono i Serafini, di colore rosso, segno di amore ardente, con tre paia di ali, sempre in perenne movimento; poi vengono i Cherubini con sei ali cosparse d’occhi, distinti da una colorazione blu scintillante; quindi le Potestà con due paia di ali dai colori dell’arcobaleno. Nella descrizione iconografica i Principati sono angeli armati al servizio divino. E così via.

gli angeli esistono 4Si distinguono per specifici ruoli e particolari citazioni nelle Sacre Scritture, gli Arcangeli, celesti messaggeri presenti nei momenti più importanti della storia della salvezza.

L’Arcangelo Michele è sin dai primordi a capo dell’esercito del cielo contro gli angeli ribelli, molto conosciuto anche da noi per le numerose apparizioni di cui si ritiene oggetto: tra le tante, apparve anche a Papa Gregorio Magno sul Castel Sant’Angelo a Roma, lasciò il segno della sua presenza nel Santuario di Monte Sant’Angelo al Gargano, e una leggenda lo vede protagonista anche nella storia di san Galgano.

L’Arcangelo Gabriele è il messaggero di Dio che appare al profeta Daniele, a Zaccaria annunciando la nascita del Battista, ma soprattutto portò l’annuncio della nascita del Cristo alla Vergine Maria. Non mancano le rappresentazioni pittoriche di artisti famosi antichi e moderni che riproducono l’Annunciazione. Annunciazione annunciazione-james-tissot

L’Arcangelo Raffaele è citato nel Libro di Tobia perché fu la guida e il salvatore del giovane Tobia. Il suo nome sembra significhi “medicina di Dio”.

Altro Arcangelo importante, non citato nella Bibbia ma nominato due volte nel quarto libro apocrifo di Ezra, è Uriele. Il suo nome ricorre con frequenza nelle liturgie orientali e s.Ambrogio lo pose fra gli arcangeli. Si dice accompagnò il piccolo san Giovanni Battista nel deserto e portò l’Alchimia al genere umano. battista 1

In contrapposizione a questa disposizione tradizionale angelica vi sono le schiere di Lucifero e dei suoi angeli ribelli, organizzati in altrettante gerarchie, pronti ad intralciare il cammino verso la perfezione dell’atleta di Dio. Le tentazioni di Cristo ad opera di Satana sono un esempio della presenza di questo angeli caduti nelle Scritture; altrettanto significative sono le visioni di Anna Caterina Emmerich o la lotta di s.Antonio o gli ammonimenti di s.Francesco. gli angeli esistono 5

Ma a parte una ricerca bibliografica, con appagamento culturale per lo studioso o per il fedele, come si può sapere con certezza se gli angeli esistono? E se esistono, come si possono vedere, conoscere?

Alessandro Polletti (autore di questo articolo) parlerà dell’argomento lunedì 21 marzo, alle ore 21.20, nell’ambito delle serate riservate al dialogo e allo studio presso la sede pistoiese in Piazza dello Spirito Santo 1. L’ingresso è come sempre libero e gratuito.

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...