LA VIA DELLE ESSENZE – di Stefania Fineschi

aboca2Conosciuti fin dall’antichità, gli oli essenziali che si estraggono dalle piante sono utilizzati in maggioranza per la loro capacità di dare sollievo grazie ai profumi che emanano. Ma le proprietà di queste sostanze non si limitano al loro piacevole (o meno piacevole) odore. Le essenze vegetali hanno infatti  un potere curativo inaspettato e molto efficace, ancora in parte da chiarire, come da chiarire restano il meccanismo attraverso il quale agiscono sulla struttura umana e la loro funzione all’interno degli organismi vegetali che li producono. Non a caso negli ultimi decenni valenti ricercatori si sono dedicati allo studio di queste potenti (e quindi non innocue) armi per la difesa della salute psico-fisica, anche per l’interesse che destano le loro capacità di agire non solo da antibiotici in grado di non innescare il meccanismo della farmaco – resistenza, ma anche di avere un’azione diretta sullo psichismo umano, essendo in grado di modificare l’umore.

basilicoDel resto, i grandi medici che hanno fatto la storia della medicina, da Ippocrate passando per Dioscoride, utilizzavano, tra gli altri metodi, anche la cura con le essenze; questi valenti clinici hanno cercato di spiegarci che l’essenza è, in un certo senso, l’anima della pianta, la sua quintessenza, ne racchiude in estrema e potente sintesi le migliori proprietà curative.

Curiosando nella storia si scopre che le proprietà medicinali degli oli essenziali erano note fin nella più remota antichità. Per esempio, gli egiziani hanno potuto imbalsamare corpi conservandoli pressoché intatti per millenni proprio grazie alle loro conoscenze in materia. Erano quindi in grado di distillare gli oli essenziali, sebbene la distillazione sia stata inventata, pare, da Avicenna un paio di millenni dopo.

Successivamente, con il proseguimento dell’Arte Alchemica, diversi secoli dopo, una folta schiera di ricercatori si dedicò in segreto all’estrazione delle essenze, chiusi nelle loro officine – laboratori, tra mantici e alambicchi. Esiste quindi una stretta connessione tra Alchimia e conoscenza degli oli essenziali.

Di questo parleremo il prossimo giovedì 6 novembre nella sede dell’Associazione Archeosofica di Pistoia, alle 21.30, con la prima lezione ad ingresso libero, dal titolo Distillazione, Alchimia e Oli Essenziali. Durante la serata realizzeremo in diretta la distillazione di un’essenza vegetale, osservando in dettaglio tutte le fasi dell’estrazione.

 

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...